Episodio 8

Come essere ancora più ordinati nella fase di back-up e post produzione

Oggi parliamo di 4 elementi che vi aiuteranno molto nella fase di back up e post produzione di un progetto video, per essere ancora più ordinati.

Il Ciak

Il “ciak” non è utile esclusivamente per mettere in sink l’immagine con l’audio del video, infatti ha anche una funzione pratica che aiuta la fase di montaggio. Durante la produzione,  quando il ciak viene messo in campo e inquadrato prima di aver premuto rec, il primo fotogramma e quindi l’anteprima della clip sarà l’immagine del ciak con tutte le informazioni scritte.
Vi sarà possibile individuare la clip che vi serve in un attimo, basta semplicemente leggere nell’anteprima.

Le schede di memoria

Le memory cards sono tra le cose più preziose che un filmmaker possiede.
E’ importante che queste vengano sempre catalogate e rese riconoscibili, con etichette o pezzi di nastro adesivo colorato. In questo modo sarà più semplice e veloce sapere quali schede sono utilizzabili, quali invece non devono essere formattate e riutilizzate perchè contenenti materiale utile.

Le cartelle

Facciamo una premessa: é assolutamente fondamentale fare un minimo di 2 copie del girato di un progetto, noi consigliamo tra le 3 e le 4 copie. Queste devono essere fatte in diversi hard disk esterni o altri sistemi di memoria, i quali devono trovarsi in diversi luoghi, per sicurezza.
Tutti i file inerenti ad un progetto video è importante che siano divisi in cartelle in maniera ordinata. Come organizzarle?
Quello che noi facciamo solitamente è:
1. Creare una cartella con il nome del progetto;
2. Al suo interno, creare una cartella chiamata “Footage” e copiarvi solo le clip video;
3. Creare una cartella “Audio” e mettere tutto l’audio registrato;
4. Creare una cartella “Music” dove mettere  i brani utilizzati nel progetto video.
E così via, per qualunque tipo di file che andrete a caricare nel progetto, create una cartella dedicata.
Se il lavoro richiede più giorni di ripresa e magari anche più camere, create cartelle specifiche per ogni giorno di lavoro all’interno della cartella footage, e fate lo stesso per le cartelle dedicate alle diverse camere di ripresa.
Alla fine di tutto questo, fate almeno una doppia copia in un secondo hard disk di back up, ancora meglio se anche in un terzo. Occorre che tutto sia ben catalogato.

La tabella riassuntiva

Quando i progetti diventano sempre più numerosi e anche il numero degli hard disk cresce, vi consigliamo di creare una tabella dove scrivere cosa avete catalogato e dove, in quale supporto, che mano a mano andrete ad aggiornare. In questo modo se vi capiterà di cercare una particolare cartella, vi basterà andare a controllare questa tabella e non cercare in ogni hard disk.

Guarda la lezione precedente.
Guarda la lezione successiva.
2 Comments

Post A Comment