Episodio 10

Come calcolare il preventivo di un progetto video

Ci sono volte in cui il budget per un progetto è già stato stabilito, altre invece in cui ci viene richiesto di fare un preventivo. Come calcolare un corretto budget di spesa?
Noi ci serviamo di una tabella che mano a mano compiliamo, dove vengono inseriti tutti gli elementi che compongono una produzione. A fianco di ogni elemento, vengono calcolati e aggiunti i costi specifici. In questo modo viene tenuta traccia di ogni spesa e alla fine non resta che fare il totale.
Essere precisi ci porta ad essere più consapevoli.

Gli elementi che compongono il preventivo di un progetto video

  1. Pre-produzione: In questo punto vengono calcolati i tempi di ricerca del concept, di eventuali location scouting, preparazione set-up, scrittura del video, shooting list,  amministrazione e logistica, ecc. Tutto ciò che viene fatto prima dei giorni della fase di ripresa;
  2. Viaggi: Sono i costi di trasferta e alloggio;
  3. Attrezzatura: Si tratta dei costi giornalieri di ogni singolo pezzo di attrezzatura che avete, se questi sono considerati investimenti da ammortizzare. Inoltre, qui vengono inseriti anche i costi del noleggio dell’attrezzatura;
  4. Crew  produzione: Qui vanno calcolati i costi dei professionisti responsabili della fase di produzione. Ad esempio regista, D.O.P., microfonista, ecc;
  5. Attori / modelli: Il costo degli attori e dei modelli del progetto e le loro spese di viaggio;
  6. Location / oggetti di scena: Qui vanno calcolati i costi di location, permessi, oggetti di scena, i pasti della troupe;
  7. Post – produzione: Viene calcolato il tempo impiegato in tutte quelle azioni che vengono fatte dopo la produzione, come ad esempio il backup, la ricerca dei brani, l’editing, la color correction, il sound design, eventuali modifiche… Anche i costi di licenze dei brani.

Alla fine della compilazione di questa tabella potete fare la somma e avrete il budget totale del preventivo, a cui vanno poi aggiunte le tasse.

Come presentare un preventivo

Piuttosto di inviare il preventivo come testo di un’e-mail (che può risultare poco professionale), vi consigliamo di creare un documento pdf preciso e ben impaginato anche dal punto di vista grafico, con il riassunto dei costi elencati precedentemente. Non dovete scrivere tutti gli aspetti elencati, molti al cliente non interessano direttamente, ma potete fare un riassunto di tutte le fasi con i loro relativi costi. Vi lasciamo un esempio qui, che potete scaricare e consultare.

Guarda la lezione precedente.
No Comments

Post A Comment