Episodio 5

Come stilare un contratto per i tuoi clienti

Il contratto è un documento fondamentale per ogni libero professionista, non solo per fotografi e videomaker. Il contratto è il documento dove viene specificato tutto ciò che riguarda la commissione di un servizio. Viene descritto il servizio che il professionista svolge per il suo cliente, e serve per tutelare entrambe le parti.
Come mai è così importante e quali sono le caratteristiche di un buon contratto?

Personalità e professionalità.

Oltre alla sua specifica funzione, un contratto curato sia a livello di contenuti che a livello estetico, trasmette un senso di maggiore professionalità. E’ importante, quindi, prestare attenzione ai dettagli e all’estetica al brand che rappresenta, come il proprio logo, la struttura e il font.

Le parti di un contratto

Non conta il numero di pagine, ma quello che il contratto contiene.
Un buon contratto deve avere al suo interno le seguenti parti:
a. Dati personali e di contatto del prestatore (professionista a cui è richiesto il servizio) e del committente (colui che ingaggia il professionista). I dati sono nome, cognome, ragione sociale, P.IVA (in Italia) o CF, indirizzo, numero di telefono e email;
b. Il servizio o il pacchetto scelto dal committente;
c. Il valore finale del servizio, ovvero il prezzo, e gli eventuali supplementi (la trasferta, il noleggio dell’attrezzatura, ecc)
d. La modalità del pagamento e le rate;
e. I dettagli della prestazione e le clausole. (Es: Periodo di consegna, valore delle ore extra non pattuite, modalità di consegna del lavoro, possibilità o no di pubblicazione del lavoro…)
f. Le condizioni di recesso (ovvero l’annullamento del servizio prima del suo compimento) sia da parte del prestatore, che del committente, eventuali penali e la modalità di comunicazione della disdetta (indirizzi email, pec, ecc.).
g. Informativa al trattamento dei dati personali, un punto che è diventato fondamentale soprattutto negli ultimi anni.

Il documento extra con i dettagli del servizio

Non sempre è obbligatorio inserire all’interno del contratto tutti i dettagli del servizio, come ad esempio le preferenze del cliente o eventuali note tecniche. E’ possibile preparare un altro documento dove specificare queste informazioni aggiuntive. Sta a voi la scelta in base alle vostre preferenze.
In alcuni casi il treatment può essere il documento aggiuntivo al contratto.

Rivolgersi ai professionisti per…

Per la stesura di alcune parti del contratto, consigliamo di affidarsi ad alcuni professionisti.
Scrivere una bozza di contratto che verrà man mano modificata in base al lavoro/servizio/ingaggio che si andrà a svolgere è qualcosa che si può fare da soli, prestando molta attenzione.
E’ consigliato, invece, rivolgersi ad un avvocato per la sua revisione e per la stesura della parte dedicata al trattamento dei dati personali, una parte davvero delicata. Il parere di un esperto vi farà stare tranquilli.
Quando si lavora anche per clienti esteri (o se ne ha l’intenzione), un altro professionista che è importante coinvolgere è un traduttore. In questo modo avrete una versione del contratto dedicata ai clienti stranieri che sia valida e che non risulti poco chiara o inefficace a causa di una traduzione non curata.

Guarda la lezione precedente.
Guarda la lezione successiva.
1 Comment

Post A Comment